La bonifica delle acque in area Ex Cantoni prosegue secondo i programmi

Bene l’amministrazione Fagioli che sta mandando avanti nei tempi stabiliti tutta l’operazione di bonifica. Facendo un confronto con altri comuni si nota che questo genere di operazioni non sono scontate e serve grande volontà amministrativa per portarle avanti.

Saronno, 29 ottobre 2018

Dopo la realizzazione del canale di scolo nella Lura tra via Don Marzorati e piazza Borella, adesso sono stati approntati due pozzi per il pescaggio di acqua in falda inquinata fino a 90 metri.
Il pozzo, giusto per i non addetti ai lavori, è un tubo che comprende una molteplicità di aperture passanti a diverse profondità in modo di pescare l’acqua che è presente in falda.
La falda non è una piscina, ma un sedime di pietre, ghiaia, sabbia, roccia, dove l’acqua è presente negli interstizi. Gli inquinanti della ex Cantoni sono presenti in forma gassosa disciolti in acqua sotto pressione.
L’acqua pescata verrà fatta passare attraverso filtri di carboni attivi che servono per separare la componente gassosa inquinante disciolta in acqua e liberarla in aria. Una volta che l’acqua filtrata è stata ripulita, questa viene mandata nel canale di scolo e condotta nel Lura in piazza Borella. Questa barriera idraulica fatta dai pozzi e dai filtri a carboni attivi consentirà di ripulire il terreno di falda dove è presente l’acqua inquinata in zona ex Cantoni ed evitare che l’inquinante continui a scendere a valle verso piazza Libertà, inquinando tutto il resto della falda.
Come si farà a controllare quando l’acqua sarà pulita? Ci sono dei pozzi a monte del terreno inquinato che misurano valori di parametri dell’acqua e pozzi a valle del terreno inquinato che misurano gli stessi parametri. Quando i valori dei parametri dei pozzi a valle saranno gli stessi dei pozzi a monte, allora significherà che i terreni saranno stati completamente bonificati e l’acqua sarà pulita.
Operazione costosa, pagata interamente da chi ha inquinato.
Bene l’amministrazione Fagioli che sta mandando avanti nei tempi stabiliti tutta l’operazione di bonifica. Facendo un confronto con altri comuni si nota che questo genere di operazioni non sono scontate e serve grande volontà amministrativa per portarle avanti.


Angelo Veronesi
Capogruppo Lega Nord Lega Lombarda per l’indipendenza della Padania

Condividi: