La Lega fa partecipare i cittadini nelle scelte viabilistiche del quartiere Aquilone

Saronno, 7 febbraio 2019 – Il 31 gennaio si è tenuto il secondo appuntamento con i cittadini del quartiere Aquilone, dopo il primo incontro del 29 novembre. Si è discusso in modo leale e aperto di viabilità del
quartiere elencando tutti i problemi esistenti e tutte le soluzioni possibili.
“La Lega Nord Saronno ha fortemente voluto il coinvolgimento dei cittadini dell’Aquilone”, ha commentato Angelo Veronesi, capogruppo consigliare Lega Nord e Presidente della Commissione Urbanistica e Opere Pubbliche. “Sono tre anni e mezzo che i cittadini del quartiere Aquilone ci chiedono maggiore sicurezza, soprattutto gli abitanti di via Ungaretti, che per un lungo tratto sono senza marciapiede. La Lega in questi tre anni e mezzo si è impegnata attivamente per analizzare le problematiche del quartiere, ascoltare i cittadini e concretizzare una proposta che fosse fattibile e che rispondesse alle esigenze dei cittadini. Rivendichiamo quindi il risultato ottenuto nella guida della commissione.”
“Siamo soddisfatti di essere riusciti a trovare un punto di incontro e una soluzione condivisa per il quartiere Aquilone, che tiene conto delle richieste dei saronnesi” – ha dichiarato Claudio Sala, Segretario della Lega Nord Lombarda e membro della Commissione Consiliare per la Sicurezza. “Questa è la dimostrazione che i consiglieri comunali della Lega operano attivamente nell’interesse dei saronnesi, e la loro sicurezza per noi è
sempre in primo piano”.
Ecco un resoconto del piano degli interventi previsti:
• La sicurezza di via Ungaretti è stata ritenuta la prima necessità. L’uscita di via Ungaretti ha infatti registrato la maggior parte degli incidenti del quartiere: la velocità delle auto che sfrecciano sul rettilineo di via Ungaretti è stata ritenuta pericolosa, la soluzione approvata adotterà pertanto un
senso unico nel primo tratto di via Ungaretti tra via Piave e via Lorca. Verrà inoltre predisposto un marciapiede sul primo tratto di via Ungaretti per consentire ai cittadini di camminare in sicurezza.
• Tra via Ungaretti e via Lorca sarà predisposto uno “STOP” con lo scopo di spezzare il rettilineo consentendo di ridurre la velocità. Verrà così eliminata vantaggiosamente la pericolosa uscita da via Ungaretti su via Piave, causa di molti incidenti. Chiusa l’uscita di via Ungaretti in via Piave, sarà necessario prevedere l’inversione dell’attuale senso unico di via Lorca, in modo che i mezzi pesanti ed i bilici delle due aziende metalmeccaniche del quartiere possano uscire verso via Piave. Dalle prove su strada è emerso che con questa soluzione i bilici possono passare da via Lorca ed uscire su
via Petrarca senza problemi; La chicane del primo tratto di via Petrarca è problematica per i bilici con rimorchio. Sarà quindi possibile uscire da via Petrarca con una maggiore sicurezza per tutti a causa della maggiore visibilità. A causa della chicane del primo tratto di via Petrarca non è possibile far entrare in sicurezza i bilici con rimorchio, per cui si lascerà la possibilità ai bilici di accedere attraverso il primo tratto di via Ungaretti, che con il marciapiede risulterà più sicura.

A causa delle necessità delle aziende metalmeccaniche non è stato per il momento possibile accontentare le richieste di rendere a senso unico anche il tratto mediano di via Ungaretti. Si sta valutando la possibilità di creare un marciapiede almeno su un tratto mediano di via Ungaretti, laddove manca, ed ulteriori misure di riduzione della velocità sono in via di definizione.
• Un’altra importante tematica è la richiesta dei cittadini di un maggior numero di parcheggi nella zona: attualmente vi sono parcheggi sostanzialmente abusivi su via Petrarca. Su via Lorca verranno lasciati alcuni parcheggi lungo la strada e ne verranno tolti altri per consentire il transito dei mezzi pesanti delle due aziende metalmeccaniche. Verrà creato un senso unico su via Petrarca da via De Sanctis in direzione via Piave, in modo di creare su una delle due corsie una lunga fila di posteggi consentiti. Verrà inoltre sistemato il parcheggio di via Piave a ridosso di via Ungaretti all’altezza del civico 122, davanti all’uscita di via Alighieri, per avere un maggior numero di posti auto.
Sull’ultimo tratto di via Ungaretti tra l’ingresso della EBI e il parcheggio del Mini Golf sono previsti ulteriori posti auto. Con questi interventi aumenterà di diverse unità l’offerta di posti auto della zona.
• Per quanto riguarda il traffico di attraversamento del quartiere, sono state predisposte delle prove per valutare l’esistenza di traffico di attraversamento da viale Lombardia a via Piave. Il tortuoso percorso all’interno dei parcheggi del Mini Golf e del centro commerciale di viale Lombardia rende sostanzialmente impossibile un traffico di attraversamento. Attraverso i dati di traffico scaricati da Google Maps è stato possibile valutare che il rischio di attraversamento e di maggiore traffico è bassissimo. Il tortuoso percorso all’interno dei parcheggi scoraggia infatti gli utenti a tagliare dal quartiere. L’ingresso del controviale che conduce al Mini Golf e al centro commerciale di viale Lombardia è sufficientemente lontano dalla rotonda tra viale Lombardia e via Piave in modo da evitare che le auto possano incanalarsi all’interno dei parcheggi commerciali. I cittadini non hanno osservato alcun aumento di traffico.
• Si prevede l’ipotesi di creare parcheggi anche all’interno dell’area comunale occupata dal Beach Volley dello Sporting Club.
• La proposta di viabilità è stata approvata dai cittadini presenti.


Condividi: