Le grandi opere del sindaco Fagioli spaventano la sinistra

La Lega vuole bene a Saronno e a tutti i saronnesi, ed è per questo motivo che continuerà a sostenere il proprio Sindaco che ha realmente cambiato la musica in città.

Saronno, 18 marzo 2019.

Il consiglio comunale aperto su Via Roma è la solita scena già vista negli altri consigli comunali aperti, dal teatro ai ponticelli, ai quali partecipano sempre e solo i soliti noti, politicizzati di sinistra, con un unico obiettivo comune: andare contro e possibilmente fermare qualsiasi progetto voluto dalla giunta Fagioli.

Perché questa amministrazione dà fastidio e dà fastidio in quanto è un’amministrazione che sta facendo tanto per cambiare la città; via Roma ne è l’esempio più lampante.

Una via che per decenni è stata abbandonata a sé stessa, con marciapiedi dissestati, buche pericolose, radici di alberi che affiorano in superficie e vergognosamente ricoperte da asfalto come a nascondere l’impietosa realtà.

Le precedenti amministrazioni non hanno mai fatto nulla di concreto per sanare questa indecente situazione, forse per mancanza di coraggio o forse più semplicemente per comodità, perché per risolvere una situazione come quella di via Roma ci vogliono gli attributi, e Fagioli è forse il primo Sindaco da decenni che sta dimostrando di possederli.

Finalmente oggi a Saronno abbiamo un Sindaco coraggioso che ha deciso di mettere mano a questa vergognosa situazione, analizzando le esigenze di pedoni, disabili, ciclisti, residenti e commercianti, con un progetto di riqualificazione doveroso per una città come Saronno.

Per realizzare un progetto così importante servono decisioni altrettanto importanti e coraggiose, con la consapevolezza di guardare al futuro, e se oggi la scelta dell’amministrazione è quella di sostituire 60 bagalori per far posto ad altrettante essenze meno impattanti, oltre che ad una riqualificazione viabilistica di ampio respiro, direi che si è fatta una valutazione mirata per il bene delle prossime generazioni di saronnesi, sia in termini economici che in termini di sicurezza.

Secondi noi le opposizioni non sono contrarie al progetto, più semplicemente hanno paura che le opere pubbliche volute dall’amministrazione Fagioli e dalla Lega siano troppo positive per la città e porterebbero diritti a una rielezione di Fagioli per un secondo mandato. Questo dà fastidio. La Lega vuole bene a Saronno e a tutti i saronnesi, ed è per questo motivo che continuerà a sostenere il proprio Sindaco che ha realmente cambiato la musica in città.

Claudio Sala
Segretario Lega Nord Lega Lombarda di Saronno

Condividi: