A Saronno serve un’area feste decentrata e attrezzata

Il problema del rumore esiste e l’area feste proposta dalla Lega non è l’area delle salamelle dipinta grottescamente dall’opposizione

Saronno, 16 aprile 2019.

Il centro non è un’area feste. Nel centro di Saronno abita quasi un terzo dei saronnesi.
Il centro cittadino deve essere reso più vivo, ma nel rispetto dei diritti di tutti i cittadini. La città è densamente popolata.
Siamo fortunati che il nostro centro non si sia completamente spopolato come accaduto ad altre grandi città.
I saronnesi continuano ad abitare in zone centrali che non possono essere sempre sede di concerti ed attività notturne che disturbano il sonno dei cittadini.

È necessario realizzare un’area feste che garantisca una sufficiente distanza dalle residenze dei cittadini per non creare disturbo; un’area attrezzata adeguatamente che sia adatta a ospitare a ciclo continuo concerti, spettacoli, feste e fiere.
È evidente che il problema del rumore esiste e che l’area feste proposta dalla Lega non è l’area delle salamelle dipinta grottescamente dall’opposizione.

L’amministrazione Fagioli, come scritto nel programma amministrativo, vuole risolvere un problema annoso. Saronno è l’unica grande città della zona priva di un’area per le feste.

I concerti che richiamano un numero consistente di persone vengono fatti altrove e Saronno si esclude dai tour delle band di successo per la mancanza di un’area appositamente predisposta.
Saronno è facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici e l’area feste porterà un indotto considerevole per i commercianti ed i ristoratori che saranno capaci di sfruttare la nuova realtà.
I fuori salone di Milano insegnano che una fiera porta un indotto anche al resto della città, se si è capaci.

Angelo Veronesi
Capogruppo Lega Nord Lega Lombarda per l’indipendenza della Padania di Saronno

Condividi: