Ringraziamento al Sindaco ed all’unità di crisi locale

Interventi di buon senso che recepiscono le direttive regionali, senza eccessi, al fine di tutelare la salute pubblica dei cittadini.

Mentre in Lombardia si lavora incessantemente da giorni per isolare il contagio da coronavirus e per assistere le persone ammalate, il governo giallorosso guidato dall’Avv. Conte non trova di meglio da fare che scaricare la colpa sulla sanità lombarda e sui medici lombardi minacciando di assumere il controllo della sanità regionale, a suo avviso incapace di gestire l’emergenza.

Peccato che i governatori di Lombardia e Veneto lo scorso 29 gennaio chiesero di mettere in quarantena i cittadini di rientro dalla Cina e furono accusati, tanto per cambiare, di razzismo.

Applicando quindi le direttive del Ministero, ci ritroviamo oggi a dover fronteggiare un’emergenza sanitaria che si sarebbe potuta evitare semplicemente applicando il buon senso.

Il nostro ringraziamento va al Sindaco Fagioli per aver prontamente convocato l’Unità di Crisi Locale, che da subito ha organizzato la struttura operativa, per aver informato adeguatamente la cittadinanza e per aver messo in atto tutte le misure cautelari del caso, come la sospensione del mercato cittadino del mercoledì.

Operazione che tutela la salute pubblica dei cittadini, partendo dal presupposto che il nostro mercato è frequentato da molte persone anziane e quindi maggiormente esposte al rischio di complicanze in caso di contagio.

Claudio Sala
Segretario Lega Lombarda Saronno

Condividi: