Ospedale di Saronno, Monti replica ad Obiettivo Saronno

Da Obiettivo Saronno accuse infondate e becera propaganda elettorale. Regione Lombardia a fianco dell’Amministrazione Comunale per il potenziamento dell’Ospedale

“Tentativo maldestro di strumentalizzazione di fatti non corrispondenti al vero. Nel mese di giugno, Regione Lombardia ha stanziato 11 milioni di euro per il potenziamento dell’ospedale cittadino a cui si aggiungono ulteriori 12 milioni messi in campo per il riordino del Pronto Soccorso, della Terapia Intensiva di quella Sub-intensiva. Basta questo per smentire queste accuse e dimostrare quanto sia strategico il presidio sanitario”.

Così Emanuele Monti, consigliere regionale leghista e Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali, in merito alla raccolta firme promossa dalla lista civica Obiettivo Saronno contro la presunta chiusura dei reparti di oncologia, cardiologia, ginecologia, ostetricia e pediatria.

“Nel mese di luglio, – spiega Monti – quando si iniziavano a scaldare i motori in vista delle elezioni amministrative di Saronno, la lista civica Obiettivo Saronno ha avviato una raccolta firma contro la chiusura di numerosi reparti del presidio ospedaliero cittadino. Rispediamo al mittente qualsiasi tipo di accusa siccome l’attività di oncologia è stata riattivata e rimessa a pieno regime, il reparto di cardiologia non si è fermato neppure durante la pandemia ed è il fiore all’occhiello della struttura e i problemi relativi a ginecologia e ostetricia sono noti da tempo e dovuti alla mancanza di personale sanitario a causa dei numerosi tagli effettuati dai Governi di Centrosinistra ovvero della stessa compagine che Obiettivo Saronno sostiene al ballottaggio”.

“Colgo l’occasione – continua – per ricordare che nel mese di giugno, Regione Lombardia ha stanziato 22.9 milioni di euro per l’efficientamento strutturale e tecnologico del presidio ospedaliero e in queste settimane stanno vedendo la luce i primi interventi. Il Sindaco Fagioli ha a cuore l’ospedale di Saronno e c’è massima collaborazione per quanto concerne la valorizzazione e il potenziamento della struttura. A dimostrazione di ciò, è bene ricordare che si è fatto promotore del tavolo di coordinamento con tutti i Sindaci del territorio, di tutti gli schieramenti politici, al fine di trovare una soluzione comune”.

“Mercoledì mattina sarò, insieme alla Direzione Generale dell’ASST Valle Olona, a Saronno – conclude il consigliere – per inaugurare la nuova TAC e la riapertura dell’attività del day-hospital oncologico che è operativa da oggi. Sarà anche l’occasione per visionare il nuovo impianto radiografico installato all’interno del Pronto Soccorso”.

Emanuele Monti

Consigliere Regionale, Presidente della commissione Sanità e Politiche Sociali

Condividi: