Un ologramma della maggioranza

L’amministrazione Airoldi appesa ad un solo voto: ieri virtuale, e domani?

Il primo bilancio politico del sindaco Airoldi ottiene una risicata maggioranza ed è approvato grazie all’ologramma del consigliere comunale assente da Sala Vanelli.

Con la scusa del Covid tutto è concesso: anche la partecipazione da casa del voto numero tredici, il voto fondamentale per la sopravvivenza dell’amministrazione Airoldi.

Il primo bilancio politico del sindaco Airoldi è dunque approvato con 13 voti favorevoli e 12 contrari. Pensare che poco più di quattordici mesi fa lo stesso consiglio comunale approvava con 18 voti favorevoli, 5 contrari e 1 astenuto il bilancio dell’amministrazione uscente Fagioli, il famoso bilancio tecnico.

Una sonora sconfitta su tutto il fronte per il sindaco Airoldi: il suo primo bilancio ha meno voti del bilancio ereditato da Fagioli.

Dopo un anno di amministrazione, Airoldi si ritrova con 5 voti in meno ed è appeso ad un solo voto: quello del Presidente Gilli, che nel suo ruolo di seconda carica istituzionale del Comune si ritrova tra le mani un potere politico enorme, oppure quello del consigliere comunale considerato presente anche se assente dall’aula?

Segreteria Politica – Lega Lombarda Saronno