domenica, Aprile 21, 2024
Prima Pagina

Complimenti alla prima donna Presidente del Consiglio

Spero che non sia l’estrazione politica della nuove premier a frenare gli entusiasmi della sinistra progressista, anche di quella Saronnese: non mi pare di aver sentito i complimenti della Dott.ssa Laura Succi, né della Dott.ssa Nourhan Moustafa, rispettivamente assessore e presidente della commissione Pari Opportunità della nostra città.

Con piacere voglio fare i complimenti a Giorgia Meloni, prima donna presidente del consiglio in Italia.
Da Vicepresidente della commissione pari opportunità, trovo doveroso esprimerle i migliori auguri per i prossimi cinque anni alla guida del paese, che possano essere fruttuosi, e di rinascita dopo questi tempi davvero impegnativi per tutti.

Diverse donne hanno ricoperto e ricoprono tanti ruoli di primissimo piano all’interno delle istituzioni repubblicane dal dopoguerra ad oggi, ma nessuna prima di Giorgia Meloni ha avuto l’onore di presiedere il Governo del paese, oltre che di essere figura leader del centrodestra italiano.

Spero che non sia l’estrazione politica della nuove premier a frenare gli entusiasmi della sinistra progressista, anche di quella Saronnese: non mi pare di aver sentito i complimenti della Dott.ssa Laura Succi, né della Dott.ssa Nourhan Moustafa, rispettivamente assessore e presidente della commissione Pari Opportunità della nostra città.

Un silenzio, il loro, che potrebbe alimentare i mal pensanti riguardo una visione parziale, se non strumentale, della lotta alla disparità di genere di cui molte volte si sono meritevolmente fregiate di aderire. Insomma sembrerebbe che se una donna è di destra, sia un po’ meno meritevole di attenzione, e che i suoi successi, incontestabili, rappresentino un po’ meno un successo per tutte le donne, anche quando si parla di diventare Primo Ministro della Repubblica, guidando un partito e una coalizione a una sbaragliante vittoria elettorale, e dovendo sopportare svariati insulti, ironie e minacce anche a causa del suo sesso.

Da Vicepresidente di una commissione così importante, mi rifiuto di credere che l’Assessore e il presidente di riferimento, cadano nel livore ideologico senza vedere e voler celebrare questo successo per tutti i cittadini che desiderano una società realmente meritocratica. Sono certo e mi sento di rassicurare tutti i saronnesi riguardo al fatto che anche da loro giungeranno i dovuti complimenti alla prima donna Presidente del consiglio: Giorgia Meloni.

Claudio Sala Lega Lombarda Saronno