DPCM novità del 12 marzo 2020

🦠🔴TUTTE LE NOVITÀ DEL NUOVO DPCM🔴🦠

Ecco una sintesi completa delle misure decise dal Governo

⛔ Chiuse tutte le attività commerciali di vendita al dettaglio con eccezione di beni alimentari, farmacie, para farmacie, edicole, tabaccai e beni di prima necessità.

Le attività aperte, sono:
✔Farmacie e parafarmacie.
✔Ipermercati, supermercati, discount, minimarket ed esercizi di vicinato specializzati di alimentari vari e surgelati.
✔Commercio al dettaglio in esercizi di attrezzature per le telecomunicazioni (codice ateco 47.4), elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici e illuminazione.
✔ Tabaccai. Per bar tabacchi è possibile solo la parte di rivenditori di tabacchi. Si consiglia, ove possibile, l’utilizzo di distributori automatici.
✔ Pompe di benzina e Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e riscaldamento.
✔Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico.
✔Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari, profumeria, toletta, saponi, detersivi e lucidatura.
✔Edicole.
✔Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati.
✔Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia.
✔Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, televisione e corrispondenza.
✔Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici.
✔Lavanderie e tintorie.

⛔ Sospensione dei mercati se non per ambulanti per vendita di generi alimentari.
Per tutte queste attività DEVE essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

⛔ Chiusi bar, pub, gelaterie, pasticcerie e ristoranti (tranne in autogrill, aeroporti, ospedali e stazioni). Mense chiuse se non possono garantire la distanza interpersonale di almeno un metro.
✔Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio. NO ASPORTO.

⛔ Chiuse tutte le attività alla persona (barbieri, parrucchieri, estetisti) tranne lavanderie e pompe funebri.

✔  Garantiti i servizi bancari, assicurativi, finanziari, attività agricole, zootecniche di trasformazione agroalimentare e filiere di rifornimento.

✔  Trasporto pubblico locale: rimandata la riduzione o soppressione al Presidente di Regione.

✔  Attività produttive: agevolati il lavoro agile, le ferie e i congedi, sospesi i reparti non indispensabili alla produzione, da attuare tutte le misure di sicurezza anti-contagio e sanificazione dei luoghi di lavoro.

✔  Contingentati gli spazi nelle aziende di produzione e limitati al minimo gli spostamenti nei siti.

✔  Favorite intese fra datori di lavoro e organizzazioni sindacali.

✔  Da privilegiare ovunque il lavoro agile.

❗️Per gli spostamenti a piedi è necessaria l’autocertificazione. Questo punto è stato chiarito in conferenza stampa dal Commissario per l’emergenza Angelo Borrelli.

Condividi: