sabato, Marzo 2, 2024
Urbanistica

Le contraddizioni urbanistiche della sinistra

Contrari all’applicazione del PGT approvato da un’amministrazione dello stesso colore politico, non potranno fare altro che applicarlo se non vogliono attuare varianti a favore della città.

Il supermercato, lo spauracchio della sinistra al governo. E già, perché ogni occasione è buona a Saronno per demonizzare i piccoli e medi comparti commerciali.

Stando così le cose, è evidente che chi realizza certe affermazioni non conosce affatto il Piano di Governo del Territorio saronnese. Eppure, è un PGT approvato nel 2013 proprio da quella amministrazione gemella dell’attuale. Che stranezza: sembra quasi che l’attuale amministrazione ritenga pessimo ed inadeguato il PGT approvato al tempo in cui l’attuale Sindaco era Presidente del Consiglio Comunale.

Giova ribadire che i piani urbanistici approvati dall’Amministrazione Fagioli rispettavano le percentuali relative alle funzioni residenziale, direzionale e commerciale (quest’ultima appunto è quella che permette la realizzazione dei supermercati) stabilite dal PGT del 2013. Anzi, spesso gli operatori chiedevano di ridurre la quota destinata alle attività commerciali per incrementare la quota da destinare alla funzione residenziale. E tale modifica era ragione di variante urbanistica.
È stata proprio la Giunta Porro a prevedere per ogni ambito di trasformazione la presenza di una certa percentuale di funzione commerciale.

Lo stesso principio sarà applicato alla riqualificazione dell’area Ex Parma che sembra stia prendendo forma proprio in questi mesi. È infatti opportuno ricordare che anche per tale ambito il PGT prevede, insieme alle altre, una funzione commerciale. Dunque, stando alle informazioni fornite all’amministrazione Airoldi, in tale ambito sorgerà una struttura commerciale proprio perché il piano urbanistico sarà conforme al PGT come comunicato quest’oggi dal Sindaco di Saronno.

Il tentativo dell’attuale Giunta di sottolineare il fatto che non vi sarà alcuna permuta tra l’attuatore e il Comune di Saronno, che ci sarà maggior attenzione alla viabilità ciclopedonale ed all’area cani di certo non riesce a distogliere l’attenzione dal fatto che su tale comparto sorgerà un’area commerciale medio/piccola. Che piaccia o no. Ed essa sorgerà proprio perché prevista dal PGT, attualmente in vigore, della Giunta Porro.

Lucia Castelli Lega Lombarda Saronno