Un imprenditore non investirebbe a Saronno

Claudio Sala commenta quello che è emerso dall’ultimo consiglio comunale

Dopo quanto sentito nel corso dell’ultimo consiglio comunale, mi chiedo come un attuatore possa trovare interesse nell’investire in futuro sul nostro territorio. Questa amministrazione spaventa gli investitori. Abbiamo sentito dire da più consiglieri comunali che i progetti non piacciono, anche dal punto di vista estetico, e che bisognava fare di più. Con queste dichiarazioni, di fatto la maggioranza in consiglio ha sminuito l’operato della precedente amministrazione e denigrato l’investimento dell’attuatore.

La sinistra non ha ancora capito che non si può pensare di fare impresa con il portafogli degli altri, perché altrimenti ci ritroveremo molto presto senza investitori interessati al nostro territorio. E Saronno non può permettersi di rimanere al palo come in passato e tornare ad essere il fanalino di coda di Milano. Saronno deve continuare a credere in quel progetto di rilancio voluto dall’amministrazione Fagioli, non possiamo permetterci di tornare a commettere gli errori del passato, che di fatto hanno bloccato lo sviluppo delle aree dismesse, solo per l’incapacità decisionale degli allora amministratori locali. Con Fagioli, le aree dismesse hanno avuto una svolta, da ruderi per balordi e vagabondi si sono trasformati in progetti concreti che tra qualche anno riqualificheranno interi quartieri della nostra Città, ed i due progetti di piani attuativi discussi in consiglio ne sono l’esempio più lampante.

Detto ciò, staremo ora a vedere, se questa amministrazione e questo Sindaco, saranno in grado di dialogare con potenziali investitori, senza farli scappare come accaduto in passato, speriamo che tutte le menti pensanti che compongono l’attuale maggioranza riescano a trovare punti in comune per portare avanti progetti vantaggiosi per Saronno e i saronnesi.

Claudio Sala, Segretario cittadino e Consigliere comunale Lega Lombarda Saronno

Condividi: